Indice del forum www.zeroshell.net
Distribuzione Linux ZeroShell
 
 FAQFAQ   CercaCerca  GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo  Log inLog in   Messaggi privatiMessaggi privati 

Rilascio Zeroshell per ambiente Xen.

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ZeroShell
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
stefano.zappa



Registrato: 17/04/07 11:41
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Gio Set 06, 2007 1:08 pm    Oggetto: Rilascio Zeroshell per ambiente Xen. Rispondi citando

Ciao Fulvio, in diversi post nel forum si parla di un futuro rilascio orientato all'ambiente Xen, se non ho capito male cosa imminente ancor prima della stable 1.0.
Io è da questa primavera che utilizzo per alcuni miei test un ambiente Xen + Zeroshell (CompactFlash Edition), sono partito con uno ZS beta4 ed uno XenSource 3.1, ora ho reso operativo ZS beta6 su XenSource release 4.0.1, utilizzando la versione CompactFlash non ho mai riscontrato ne problemi di installazione ne di operatività.
Diciamo che per un utilizzo orientato strettamente al laboratorio, è consultabile.
Purtroppo data la mancanza di un corretto supporto driver per lo storage ma sopprattutto per la network, è inpensabile l'utilizzo in un reale ambiente produttivo.
La mia esperienza è strettamente legata al prodotto XenSource, una distribuzione basata su debian e pacchettizzata esclusivamente per l'ambiente Xen.
Dalla piccola esperienza che ho potuto farmi in questi mesi ho capito che è indispensabile avere a bordo del sistema guest il corretto supporto driver per i dispositivi di I/O, storage e network.
Questi non sono un prerequisito per l'installazione di un ambiente diciamo "generico", ma lo sono per il successivo utilizzo.
Devo dire che la release 4.x del prodotto XenSource è davvero un passo avanti e sarà per la fascia enterprise un concorrente diretto del prodotto ESX di Vmware, questo prodotto si stà sempre più affermando e la recente acquisizione dell'azienda da parte del colosso Citrix può far capire quanto.
Finalmente con questo rilascio sono stati messi a disposizione i drivers per un sistema linux generico, hai la possibilità di valutarli ed eventualmente introdurli in Zeroshell?


Di seguito riporto il detect che effettua Zeroshell per i device di XenSource:

Storage:
Model: QEMU HARDDISK (hda)

Network:
Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL-8139/8139C/8139C+ (rev 20)


Se qualcuno ha avuto un'esperienza simile ed ha qualche consiglio da postare a riguardo, ve ne sarei molto grato.

un saluto,
Stefano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulvio
Site Admin


Registrato: 01/11/06 17:45
Messaggi: 1558

MessaggioInviato: Ven Set 07, 2007 10:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao Stefano,
potresti postare il procedimento dettagliato con cui riesci a far girare Zeroshell virtualizzato con Xen?
Appena avro' le idee più chiarevalutero' quello che mi chiedi.

Saluti
Fulvio
Top
Profilo Invia messaggio privato
stefano.zappa



Registrato: 17/04/07 11:41
Messaggi: 10

MessaggioInviato: Dom Set 09, 2007 10:41 am    Oggetto: Rispondi citando

Certo, anche se vorrei specificare che utilizzo esattamente il tuo rilascio "CompactFlash", riuscendo a virtualizzare in ambiente Xen grazie al supporto dell' hardware IntelVT, non ho effettuato modifiche al kernel originale.

Inizierei facendo un breve riferimento al seguente topic che ho letto recentemente, http://www.zeroshell.net/forum/viewtopic.php?t=228, dove si fànno accenni all'installazione in ambiente Xen, o meglio, ho il sospetto che si tratti di XenSource come nel mio caso.
Confermo che nelle release 3.x di XenSource il boot da CD del sistema guest veniva effettuato esclusivamente al primo boot, le sequenze di avvio successive vengono eseguite tutte esclusivamente da HD e non è possibile cambiare la sequenza, almeno ufficialmente.
Questo è uno dei motivi per aver adottato la versione CompactFlash.
Devo dire che ho notato nella release 4.0.1 di XenSource la possibilità di settare i dispositivi e la loro sequenza di boot, questo dovrebbe dare la possibilità di utilizzare anche la versione CD di Zeroshell.

Per installare su Xensource la release CompactFlash di Zeroshell ho utilizzato due modalità, valide entrambe. Quello che le differenzia è il percorso dove prelevare l'immagine di installazione, di rete per la prima, locale per la seconda.


Prima procedura:

- Prima di tutto iniziamo con lo scaricare Zeroshell versione CompactFlash, è un immagine disco compressa con gunzip contenenti tre partizioni, la prima per il boot, la seconda contenente l'immagine CD di Zeroshell e infine la terza per immagazzinare le configurazioni.

- Posizionare l'immagine su una condivisione di rete SMB o NFS, credendo sia casistica più comune successivamente riporterò l'esempio per il protocollo SMB.

- A questo punto è necessario creare il sistema guest sul server XenSource, purtroppo quest'ultimo si gestisce interamente tramite una GUI molto semplice e non mi è stato mai necessario effettuare per questa semplice fase modifice dal lato console. Credo basti dire che ho seguito il wizard per un sistema generico, assegnando 1 disco da 1GB (ho preferito definirlo più grande del necessario) e due schede ethernet, la prima in bridge con la fisica del server, la seconda collegata alla virtual network.

- Eseguire il boot con una distro live CD e preoccuparsi di configurare correttamente la rete, io ho utilizzato Knoppix, oppure Ubuntu 7.04, prerequisito primario è il suporto SMB che deve essere presente nella distro, poi van bene tutte.
In questo caso non è possibile utilizzare per il boot la versione CD di Zeroshell proprio per la mancanza del supporto smbfs da parte del kernel, sarà possibile utilizzarla per la seconda procedura.

- Eseguire il mount tramite protocollo SMB della condivisione denominata "share" sull'host denominato "server" nel path temporaneo "/network/server/share/"
mkdir -p /network/server/share
mount -t smbfs //server/share /network/server/share/ -o username=admin,password=zeroshell

- Successivamente non resta che esplodere l'immagine all'interno del nostro HD:
gunzip -c /network/server/share/ZeroShell-X.X.X-CompactFlash512.img.gz > /dev/hda

- Riavviamo digitando "init 6" e la nostra installazione Zeroshell partirà correttamente.


Seconda procedura:

- Partiamo generando il sistema guest come per la prima procedura con la differenza che assegno temporaneamente un secondo disco fisso, dimesione a scelta ma sufficiente per contenere l'immagine gunzip di ZS.

- Eseguo il boot con la distro live CD come nella prima procedura, in questa occassione potete tranquillamente usare la versione CD di Zeroshell.

- Partiziono il secondo disco fisso /dev/hdb, creo una partizione primaria linux, la formatto e ne eseguo il mount, io generalmente per la sua semplicità uso cfdisk ma potete usare il partizionatore che preferite a bordo della distro live che preferite.
cfdisk /dev/hdb
All'interno del tool create una primaria linux ed effettuate un write prima di uscire.
Successivamente la formatto con file system ext3:
mkfs.ext3 /dev/hdb1
Credo il path temporaneo /storage/temp ed eseguo il mount della partizione /dev/hdb1 su di esso.
mkdir -p /storage/temp
mount /dev/hdb1 /storage/temp

- Eseguo direttamente il download di Zeroshell CompactFlash all'interno del sistema in uso.
cd /storage/temp
wget http://www.zeroshell.net/download/ZeroShell-X.X.X-CompactFlash512.img.gz
Nel caso abbiate a dispozione un server ftp o http locale potete utilizzarlo per appoggiare temporaneamente un'immagine precedentemente scaricata.

- Successivamente come nella prima procedura non resta che esplodere l'immagine all'interno del nostro HD primario /dev/hda:
gunzip -c /storage/temp/ZeroShell-X.X.X-CompactFlash512.img.gz > /dev/hda

- Spegnamo il sistema guest digitando "init 0" e successivamente dalla GUI di XenSource rimuoviamo il disco secondario temporaneo.
Poi potete avviare corrattamente il vostro nuovo Zeroshell.


con la speranza che possa essere in qualche maniera di aiuto, un saluto a tutti ed in particolare a Fulvio,

Stefano.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fulvio
Site Admin


Registrato: 01/11/06 17:45
Messaggi: 1558

MessaggioInviato: Dom Set 09, 2007 12:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sono curioso di sapere se si possono mettere in bridge o in bonding le interfaccie di rete. Il sospetto è che ci possano essere dei problemi quando hai bisogno di caricare dei moduli kernel e la versione del kernel guest (Zeroshell) sia diversa da quella Xen della macchina host. Ma forse è solo un sospetto. Per esempio in tal caso potrebbe non funzionare correttamente il connection tracking e quindi i filtri layer 7.

Stefano grazie per la descrizione così dettagliata e se puoi facci conoscere ulteriori sviluppi.

Ciao
Fulvio
Top
Profilo Invia messaggio privato
faithful



Registrato: 05/05/08 12:28
Messaggi: 23

MessaggioInviato: Lun Mag 05, 2008 12:30 pm    Oggetto: Sorgenti kernel Rispondi citando

Ciao a tutti, vi scrivo perché sono interessato a ricompilare il kernel di zeroshell per il supporto alla paravirtualizzazione di Xen.
C'è un SDK/BUILDROOT/SANDBOX da scaricare?

Grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
gigh



Registrato: 13/05/09 16:49
Messaggi: 1

MessaggioInviato: Mer Mag 13, 2009 5:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,spero di non sbagliare continuando questo topic vecchio di un anno ma mi sembra abbastanza inerente.
Ho un server Xen che inizialmente è stato usato per virtualizzare il vecchio server.Siccome ho ancora dello spazio HW da sfruttatre ho installato ZS per effettuare dei test nella LAN tra cui proxy e QoS.
Allora ho installato una seconda scheda di rete e ho avviato ZS con questa immagine ZeroShell-1.0.beta11-CompactFlash-IDE-USB-SATA-1GB.img.gz
Per non apportare modifiche alla topologia della rete , la seconda scheda è stata collegata al router che funge da default GW.
ZS è stato configurato in modalità Transparent Bridge in modo da filtrare tutto il traffico LAN verso il GW. Ho aggiuto qualche regola di QoS e Firewall per effettuare dei test (blocco P2P , banda garantita ai servzi usati dagli utenti: le solite cose base).
Infine il problema: filtro web sui contenuti e controllo parentale tramite proxy trasparente.
Installato DansGuardian e configurato il proxy trasparente sulla prima scheda di rete "ETH00" quella LAN ma dopo un paio di ore si blocca il proxy. Senza proxy la rete funziona perfettamente.
Checklist:
1) Provato vedere gli errori con "dmesg" su ZS ma niente
2) Log DansGuardian notifica l'impossibilità di collegarsi al proxy (ha ragione)
3) Le connessioni ICA sono rimaste in piedi ma il Web bloccato
4) controllo "dmesg" su Xen e log del domX ma niente di eccezionale
5) disperazione per capire il problema: ho tirato lo sciacquone in bagno
6) Ho provato a cambiare mettendo l'interfaccia "BRIDGE00" captive per il proxy trasparete ma ho ottenuto lo stesso risultato: si è bloccato di nuovo

Guardando nel forum ho letto di altri problemi sul proxy dovuti all'antivirus? Può essere boh? Da provare.
Siccome Xen gira su Debian 5.0, quando eseguo "apt-get install" da web che passa nel proxy, il download del pacchetto si blocca all'80% e poi si riavvia in modo cicliclo. Fermo il proxy e il pacchetto si scarica (software da 1mb non di più) . Uguale minestra se eseguo "apt-get update".
Sto utilizzando siege tool come stress del proxy ma non ho trovato il problema.
Dimenticavo che ZS ha 512mb di ram e 1 CPU Xeon E5405 @ 2.00GHz a disposizione

Spero di essere stato chiaro e se servono aggiungo altre info.

Saluti e grazie
Top
Profilo Invia messaggio privato
donatello



Registrato: 12/03/13 16:07
Messaggi: 3

MessaggioInviato: Gio Mar 14, 2013 3:09 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao a tutti,
in realtà io utilizzo in produzione la versione 1.6 beta e su xen e funziona benissimo.
il boot lo faccio sempre dalla iso e le configurazioni sono salvate sul disco isci collegato allo xen.
il problema ce l'ho con la nuova versione la 2.0 non riesco proprio a farla partire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
NdK



Registrato: 27/01/10 12:36
Messaggi: 506

MessaggioInviato: Gio Mar 21, 2013 8:44 am    Oggetto: Rispondi citando

Mah... Io uso Proxmox con virtualizzazione completa senza nessun problema.
Se si hanno problemi, l'equivalente in Xen dovrebbe essere HVM, o al limite (se si hanno problemi di performance) HVM + driver PV. Ma questo richiede modifiche a ZS (per i driver paravirtualizzati).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> ZeroShell Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it