Indice del forum www.zeroshell.net
Distribuzione Linux ZeroShell
 
 FAQFAQ   CercaCerca  GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo  Log inLog in   Messaggi privatiMessaggi privati 

Mini Start per Asterisk

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Asterisk VoIP PBX
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Arioch



Registrato: 22/07/08 14:33
Messaggi: 38

MessaggioInviato: Mar Nov 11, 2008 9:41 am    Oggetto: Mini Start per Asterisk Rispondi citando

Provo a dare qualche strumento iniziale a chi prova ad iniziarea a configurare Asterisk.
Premetto che l'ideale è scaricarsi e dare una letta ai capitoli fondamentali del libro reperibile dal sito di Asterisk ,consiglio di usarlo come manuale di riferimento una volta capiti i fondamenti.

Qui di seguito riporto l'elenco dei file principali che sono da modificare per le proprie esigenze:
/etc/asterisk:
-extensions.conf => in questo file sono presente le regole con cui il centralino deve conportarsi a seconda dei numeri che gli vengono passati dai peers o dalle linee telefoniche
-iax.conf => questo file determina le configurazioni dei peers, o altri asterisk, che si loggano utilizzando il protocollo IAX
-queues.conf => in questo file si determinano gli elenchi dei peers che apparterranno alle varie code
-sip.conf => questo file determina le configurazioni dei peers, o altri asterisk, che utilizzano il protocollo SIP (quello più famoso)
-voicemail.conf => qui si configurano le caselle vocali dei vari peers

Qui di seguito riporto una semplice configurazione dei file extensions e sip utile per fare 2 prove con 2 PC e 2 client SIP installati, per esempio X-Lite (scaricabile da qui)

extensions.conf

[fromsip] ;contesto in cui lavoreranno i peer SIP

exten => 1001,1,Dial(SIP/test1,20) ;esegue l'applicazione Dial, cioè crea un canale verso il peer riportato fra parantesi, e squilla per tot secondi

exten => 1002,1,Dial(SIP/test2,20) ;esegue l'applicazione Dial, cioè crea un canale verso il peer riportato fra parantesi, e squilla per tot secondi

sip.conf

[1001] ;user da usare per il login nei client
;da qui in poi si indicano i vari parametri per ogni peer
type=friend
context=fromsip ;dichiara il contesto all'interno del file extensions in cui il peer lavorerà
secret=psw1 ;psw da impostare su X-Lite
host=dynamic ;dichiara il peer per un ip dinamico
disallow=all ;disabilita tutti i codec
allow=gsm ;abilita il codec gsm
qualify=yes ;segnala ogni variazione del peer visibile tramite console di asterisk

[1002] ;user da usare per il login nei client
;da qui in poi si indicano i vari parametri per ogni peer
type=friend
context=fromsip ;dichiara il contesto all'interno del file extensions in cui il peer lavorerà
secret=psw2 ;psw da impostare su X-Lite
host=dynamic ;dichiara il peer per un ip dinamico
disallow=all ;disabilita tutti i codec
allow=gsm ;abilita il codec gsm
qualify=yes ;segnala ogni variazione del peer visibile tramite console di asterisk

Per arrivare alla console di Asterisk dovete collegarvi al box ZS tramite un programma tipo putty, se non siete davanti a ZS, ed entrare in console tramite il comando "asterisk -vvvcr".
Da qui potrete poi lanciare diversi comandi per determinare alcune cose, se avete configurato X-Lite, potete verificare i 2 peer con il seguente comando,

sip show peers

tenete presente che la console si comporta come la shell di linux, cioè completa i comandi con il tasto TAB.
Ci sono veramente tanti parametri per i file di configurazione e comandi per la console, il mio consiglio è di usare il libro come un manuale, cercando quello che vi interessa man mano che andate avanti nella progettazione.
Spero di aver dato una traccia comprensibile, per ogni chiarimento non esitate a chiedere.


L'ultima modifica di Arioch il Lun Nov 17, 2008 3:57 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicciopasticcio



Registrato: 03/12/07 11:42
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Mar Nov 11, 2008 10:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie,
si deve pur cominciare con qualcosa.
Certo è che è una bella gatta da pelare, di solito "quelli della telefonia" non hanno dimestichezza con argomenti appartenenti a "quelli dell'informatica" e viceversa. Asterisk ci sta proprio in mezzo e anzi, unifica i due mondi.
Staremo a vedere, magari il PBX "minimale" è di facile realizzazione, ad esempio far parlare due apparecchi SIP (mi davi un buon esempio con quel X-lite).
Potrebbe essere più contorto integrare la soluzione VoIP con un centralino PBX esistente (non-VoIP) connettendolo tramite circuito primario (ISDN PRI), o al minimo, con una interfaccia ISDN BRI, in modo da "proporre" alcuni numeri interni, via VoIP e quindi, se si adoperano interconnessioni tra edifici, offrendo proprio ciò che questa tecnologia ha come vantaggio: la versatilità e l'indipendenza geografica dell'utente.
Si immagini una VPN che permetta all'utente di "essere in ufficio anche telefonicamente".
Vi saluto e spero che la seconda problematica venga maggiormente eviscerata, dato che forse è ciò che molti chiederanno.
_________________
Marco Pamio - University of Udine - Italy
dunque "zero shell" .... humm, niente conchiglie da queste parti!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Arioch



Registrato: 22/07/08 14:33
Messaggi: 38

MessaggioInviato: Mar Nov 11, 2008 11:35 am    Oggetto: Rispondi citando

Per quel che riguarda l'utilizzo tramite VPN è fattibile senza nessun problema, se non quello delle limitazioni di banda, nel senso che chiaramente la qualità della "voce" sarà determinata dalle risorse che si hanno a disposizione.
Ovviamente parlare tramite client SIP in VPN mentre si stanno sacricando 10 file e uppando 5 file tramite Emule diventa difficile!!!! Smile
Questo è cmq un concetto che si applica a qualsiasi connessione, e soprattutto dai codec che si usano per trasmettere la voce, nell'esempio ho usato il gsm, perchè è lo stesso che consigliano con Asterisk, e perchè e gratis.
L'ideale è il codec g729, che ha una compressione maggiore con qualità migliore, ma una volta era a pagamento, anche se una versione opensource si trova facilmente ma è legata alla CPU che si sta utilizzando.
Ovviamente si deve configurare un buon QoS sugli apparati che il SIP attraversa, per poter ottenere dei risultati soddisfacenti.
Per il collegamento a sistemi PBX analogici già esistenti, qualche risultato lo ho ottenuto, ma dipende molto da che tipo di centralino si ha a disposizione, e indubbiamente le prove da fare sono parecchie.
Se può interessare io ho usato dei dispositi esterni alla macchina che gestisce asterisk, per esempio gli apparati Patton, che sono dei gateway voip molto efficaci, sia per ISDN e che per linee analogiche, anche se hanno una configurazione un po' particolare, ovviamente anche per quelli esiste un bel manuale da 600 pagine.
Cmq fare un po' di prove anche solo fra 2 client SIP, "smanettando" con un po' di parametri è già un buon inizio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
htc



Registrato: 09/12/06 18:40
Messaggi: 139

MessaggioInviato: Gio Nov 13, 2008 4:14 pm    Oggetto: suggerimento per gli esperti di asterisk Rispondi citando

vi prego di tener presente che chi incomincia spesso non sa niente non solo di asterisk ma anche di come funzionano i telefoni per cui chiedereipenso che le prime domande che un neofita ( nella fattispece uno sono io) fa sono:
1 per collegare asterisk ad una comune linea telefonica che interfaccia serve?
2 ed ad una linea ISDN?
3 per collegare dei comunissimi telefoni ad asterisk che interfaccia serve?
3 e per collegare die telefoni ISDN?
4 come si configura un computer ( penso sia la stessa cosa per un telefono IP, o no?) per telefonare con asterisk?

dopo di cio la domanda è

come si configura asterisk per funzionare?

penso che l'ordine esatto per spiegare un argomento sia questo, se no, a che serve saper configurare asterisk se poi non sai collegarlo alla linea?

grazie a tutti quelli che ci vorranno illuminare
Top
Profilo Invia messaggio privato
giancagianca



Registrato: 14/08/07 20:10
Messaggi: 320

MessaggioInviato: Ven Nov 14, 2008 2:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per collegare asterisk ad una linea telefonica si utilizzano le interfacce fxo.
Tali interfacce possono essere delle schede pci o dei gataway connessi vi lan al pbx. La soluzione più semplice da gestire è sicuramente la seconda in quanto non devo andare a configurare nessun modulo per la gestione dell'hardware. Il gateway fxo viene gestito come una linea voip. (vedere esempi precedenti).

Per collegare linee isdn si utilizzano i gateway isdn (o scheda pci vale lo stesso discorso delle schede fxo)

Per collegare dei telefoni bca (tipo il sirio di telecom) si utilizza un gateway fxs che a livello di asterisk è configurato come un interno sip.

Per collegare linee gsm esistono i gateway gsm

I telefoni isdn si possono collegare con un gateway isdn ma non vedo l'utilità in quanto a questo punto è molto più conveniente utilizzare direttamente dei telefoni voip nativi.

La configurazione di asterisk è invece molto articolata e complicata da spiegare in poche righe. Con asterisk si possono gestire gli ivr (risponditori), le caselle vocali, la voicemail, le code , musica di attesa ecc.

Giancarlo
Top
Profilo Invia messaggio privato
htc



Registrato: 09/12/06 18:40
Messaggi: 139

MessaggioInviato: Ven Nov 14, 2008 7:20 pm    Oggetto: Rispondi citando

grazie giancagianca ma avere le idee chiare e un ottima parenza
grazie di nuovo
Top
Profilo Invia messaggio privato
cicciopasticcio



Registrato: 03/12/07 11:42
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Lun Nov 17, 2008 10:07 am    Oggetto: Rispondi citando

Orbene, potremmo, noi newbie (neofiti) cominciare con richieste da poco.
Mi permetto di definire (invento, eh) delle denominazioni:
    ISOLATO: semplice impianto composto da: PBX Asterix + qualche client Voip (almeno 2), tipicamente PC con il sw o anche telefoni VoIP. La cosa potrebbe avere una qualche utilità pratica (si comporta come uno skype casalingo) ma soprattutto permette di testare il prodotto
    PROPAGATO: impianto che appunto propaga un telefono in rete, nel senso in cui permette di instradare una telefonata che arriva su un "telefono normale" verso un telefono VoIP. Questa tipologia si potrebbe a sua volta differenziare nel caso in cui si abbia a che fare con un telefono analogico o ISDN
    PBX SLAVE: vedrei questa situazione nel caso in cui si vuole fare convivere un centralino esistente con l'aggiunta di un mondo VoIP attorno. Chiaramente questa situazione è legata molto al tipo di centralino esistente. Probabilmente c'è da considerare che standard di comunicazione usare per usare numeri telefonici (interni) abbinati a un numero arbitrario di telefoni VoIP in rete verso/e/o/da dei telefoni collegati al centralino analogico, il quale a sua volta ha degli accessi verso la rete telefonica pubblica. Mi sa che questo potrebbe essere il caso più interessante e naturalmente più difficile da implementare
    PBX COMPLETO: impianto con TUTTI e soli telefoni VoIP e connessione ISDN BRI (multipla) o ISDN PRI verso la rete pubblica. Questa dovrebbe essere La Soluzione implementabile in realtà nuove.

Credo che "chi ne sa" potrebbe dare qualche spunto (= i file .cfg per essere chiari) per queste problematiche. A me interessa personalmente, per ora, il PROPAGATO. Desidererei, se qualcuno sa i dettagli, anche (perché no?) la marca di schede telefoniche analogiche o ISDN per PC che funzionano con Asterisk. Grazie in anticipo.
_________________
Marco Pamio - University of Udine - Italy
dunque "zero shell" .... humm, niente conchiglie da queste parti!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Arioch



Registrato: 22/07/08 14:33
Messaggi: 38

MessaggioInviato: Lun Nov 17, 2008 3:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per quel che riguarda l'hardware gestito da Asterisk ci sono diverse marche che producono schede interne sia analogiche che ISDN PRI o BRI che si voglia.
Un ottimo rivenditore è questo: www.wildix.it
Io personalmente preferisco apparati esterni, perchè danno meno problemi di compatibilità ed inoltre vengono gestiti come un semplice peer da parte di Asterisk.
Il miglior produttore secondo me è questo http://www.patton.com.
La configurazione non è immediata ma una volta capito il meccanismo non è poi cosi difficile.
Inoltre i gateway voip non soffrono di problemi legati alla gestione degli interrupt all'interno della macchina, cosa che potrebbe generarsi se il traffico risulta essere troppo elevato, e i prezzi non sono troppo distanti da quelli delle schede interne.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Asterisk VoIP PBX Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it